CR
studio
di Carlo Rizzi
Home
Livio Bruni
Ombre elettriche
                                                                                                  

Ombre elettriche: così i cinesi chiamano il cinema. Flash, sequenze d’immagini, illuminazioni, effetti speciali, dissolvenze… parole-fotogrammi in libertà che, come le luminose stelle filanti di uno spettacolo pirotecnico, ci sollecitano a provare stupore, oltre che a indurci a riscoprirne i significati perduti.  C’è chi dice che la poesia sia una forma letteraria ormai caduta in disuso. Affermazione da smentire categoricamente: ognuno può rendersene conto leggendo la presente raccolta.
Anonimo cubano (per il momento)
La misteriosa morte di Benigna Alba

Per la gioia degli estimatori della letteratura latino-americana, ecco un altro esemplare affabulatore, che lancia verso il mondo il proprio grido di dolore. La sua voce ci giunge dall'Avana e ci parla di un'isola quanto mai infelice, perché sottomessa da mezzo secolo a un regime che non vuole riconoscere il proprio fallimento e, per di più, affamata dall'assurdo, anacronistico embargo yankee.
Dalle righe della magistrale narrazione di un immaginario fatto di cronaca, prorompe un grido di libertà che non può lasciarci indifferenti: un bisogno di umanità e di riscatto che ci accomuna, irresistibilmente.
Romanzo tradotto da Carlo Rizzi, in attesa delle decisioni dell'autore (intrappolato a Cuba) circa la sua pubblicazione e un eventuale pseudonimo da adottare, per evitare la galera.


Work in progress